Carta Marmorizzata Venezia

Una tecnica millenaria

La carta marmorizzata venezia è giunta a noi attraverso la via della seta. E’ conosciuta in Cina dal terzo secolo anche se sembra che la sua sua prima apparizione avvenne in Giappone verso il XII° secolo dove la tecnica fu coniata con il nome di “Suminagashi”. La tecnica “Ebru” (nuvoloso) arriva dalla Turchia per diffondersi poi nel resto dell’Europa. E’ possibile che i suoi artigiani abbiano tratto ispirazione dai parati di marmo bizantini di cui è ricca ad esempio Santa Sofia a Istanbul.

Nel 1700 veniva usata in Francia per rilegature e scatole – mentre, in origine, era stata riservata alla rilegatura di testi sacri; successivamente in legatoria, brochure, piatti con legatura in mezza pelle, foglia di guardia, srigni, bauli, ventagli, libri amicorum e per confezionare regali e fodera per libri. Con l’eccezione della Francia, la tecnica andò perduta per rinascere a Venezia negli anni Settanta del nostro secolo.

La carta marmorizzata è un procedimento di colorazione che si basa su un principio chimico di incompatibilità tra due sostanze. La tecnica consiste nello spargere due colori (ad olio o ad acqua) su una soluzione gommosa che permette loro di galleggiare sulla superficie senza disperdersi o mescolarsi e, quindi, di fissarsi su un foglio di carta per essere amalgamato – ed infine, con un pettine particolare, per dare l’effetto tipico della marmorizzazione e per creare effetti sempre nuovi e originali. Sul fondo della vasca viene poi posato il foglio di carta così che vi venga impresso il disegno.

Il modo però che rivoluziona la fabbricazione della carta marmorizzata venezia è ad opera dell’ungherese Joseph Halfer nel 1885. Egli, per la prima volta, predice l’impiego di colori già preparati e l’impiego della colla Carragheen al posto della gomma adragante usata fino ad allora.

Ancora in uso la carta marmorizzata Venezia

Ancora oggi abili artigiani fanno uso di questa tecnica millenaria per la realizzazione di bellissimi oggetti che potrete visitare nelle migliori botteghe della città.