Conegliano Veneto

Zona per la produzione del prosecco DOC

Il borgo di Conegliano Veneto è un importante centro cittadino situato nella Provincia di Treviso. Nel ‘900 ha ottenuto un considerevole sviluppo economico che si è prorogato anche nei decenni a venire. Ancora oggi conserva nei pressi del castello medievale un piccolo e gradevole centro storico. Malgrado affermazioni di insediamenti antecedenti risalenti all’età medievale, lo sviluppo del paese avviene verso il X° secolo con la costruzione di numerose edificazioni difensive e una fortezza controllata dal Vescovo di Belluno.

Con l’assalto del 1153, Conegliano Veneto V fu sottoposta al Comune di Treviso che ne fortificò le difese e la sottopose dagli Ezzelini agli Scaligeri che la munirono di ulteriori fortificazioni. Fu ricostruito il castello e rinforzato il sito verso il Friuli. Anche con la breve parentesi dei Carraresi (1348-1388), nei secoli a venire si continuò con l’innalzamento della cinta muraria per racchiudere il borgo. Nel 1411 subì l’attacco degli Ungheri. Dal 1420 al 1797, i Veneziani si domiciliarono stabilmente trasformandola in una città di traffici. Alla fine del ‘700, anche il territorio di Conegliano divenne zona di conflitti tra Austriaci e Francesi che durò fino alla sconfitta di Napoleone che la assoggettò all’Austria fino al 1866.

Importanti palazzi storici tra cui il Palazzo del Municipio, la Casa Longeva, il palazzo Sarcinelli, i palazzi Montalban e il Monte di Pietà, sono collocati lungo Cal Grande. In una delle laterali del centro storico è visibile la Casa Museo di Giambattista Cima e più sopra il Convento di San Francesco con un bel chiostro con ampie arcate a tutto sesto.

Il monumento più importante della Cal Grande è il Duomo che si affaccia sulla strada con la straordinaria Sala dei Battuti appoggiata su nove archi ogivali. Il Duomo eretto nel XIV° secolo, è stato ampliato alla fine del 1400 e nel 1700. Conserva all’interno dal 1493 una pala di Giambattista Cima posta dietro l’altare maggiore – oltre che tele del Frigimelica, del Beccaruzzi e di Palma il Giovane. La Sala dei Battuti fu costruita nel 1497 e affrescata in tutte le sue parti attorno alla metà del ‘500. La sua bellezza deriva dalla decorazione esterna ed interna dell’edificio ad opera degli artisti Pozzoserrato e Francesco da Milano.

Conegliano Veneto e il suo Castello

Del Castello rimane soltanto la Torre della campana, ben visibile dalla pianura e dai colli circostanti grazie alla sua posizione centrale sulla cima del Colle di Giano da dove domina anche Villa Gera dell’architetto Jappelli. Contrada grande conduce da un lato alla famosa Fontana di Nettuno e dal lato opposto alla Porta del leone vicino al Monte di Pietà della facciata interamente affrescata. Nel centro storico di Conegliano, nel mese di giugno si svolge la manifestazione della Dama Castellana, che consiste in una partita a dama con personaggi in costume rinascimentale. A Settembre, si festeggia la vendemmia con un programma ricco di manifestazioni che si succedono per tutte le domeniche del mese.