Punta Della Dogana

Arte Contemporanea

Venezia è da sempre famosa in tutto il mondo per le sue collezioni d’arte antica e moderna, tuttavia non va dimenticato che sin dal XIX° secolo la città si aprì anche alle arti contemporanee: la Biennale d’Arte e la Collezione Guggenheim ne costituiscono due straordinarie testimonianze. Oggi Venezia ha aperto le sue porte all’arte postmoderna grazie all’inaugurazione di un museo privato che organizza mostre d’arte contemporanea di alto livello, per lo più basate sulla vasta collezione di François Pinault. Dal giugno del 2009 la Fondazione Pinault presenta una mostra suddivisa in due luoghi dal titolo ‘Mapping the Studio’ ed espone un’accurata selezione di 200 opere eseguite da 60 artisti del calibro di Maurizio Cattelan, Piotr Uklanski, Takashi Murakami, Cindy Sherman, Francesco Lo Savio, Richard Prince, Cy Twombly, Dake & Dinos Chapman e Charles Ray. La mostra è ospitata presso le sedi di Punta della Dogana, l’ex Dogana da Mar del porto di Venezia del XVII secolo e Palazzo Grassi.

Punta della Dogana: un tour per veri intenditori

Il Tour Punta della Dogana e Palazzo Grassi, dura 3 ore e comincia da Punta della Dogana: l’edificio si erge in una posizione strategica, all’inizio del Canal Grande e prospiciente il Bacino di San Marco. Completamente restaurato dal grande architetto giapponese Tadao Ando offre spazi straordinari quali il mezzanino le cui ampie finestre a lunetta permettono al visitatore di ammirare lo spazio urbano della città in un continuo dialogo tra interno ed esterno. La Guida vi porterà poi in una breve passeggiata attraverso il sestiere di Dorsoduro, passando per la sede della Collezione Guggenheim e raggiungendo infine Palazzo Grassi, l’ultimo dei grandi edifici costruiti lungo il Canal Grande e acquistato dal magnate francese nel 2005.

Nome*:
Cognome*:
Telefono*:
E-mail*:
Numero Persone*:
Data Servizio*:
Budget Evento (Euro):
Maggiori informazioni:
Trascrivi il codice
Trascrivi il codice