Alberona

Mille abitanti

Alberona è un borgo medievale situato in Puglia nella provincia di Foggia con una popolazione di appena mille abitanti che aumenta in modo esponenziale nel periodo estivo con l’arrivo di molteplici turisti.

Le origini del borgo risalgono all’anno 1000 con l’arrivo dei primi calabresi scappati dalle incursioni dei pirati saraceni che saccheggiavano le coste calabresi. Successivamente, fu conquistata da Federico II nel 1220 che si alleò con i Saraceni. Nel 1312, il Concilio di Vienna stabilì la soppressione dell’Ordine dei TemplariAlberona divenne proprietà dei Cavalieri Gerosolimitani, altrimenti detti Cavalieri di Malta, che le concesero privilegi e autonomia giurisdizionale. Tra il XVI e il XVII secolo fu afflitta da calamità. Nel 1656 la peste debellò il borgo e le 384 vittime tra cui il vicario generale don Pietro de Nigris furono seppelliti nelle fosse delle quattro chiese esistenti all’epoca. A causa della cessazione della benefica presenza dei Cavalieri di Malta del 1808, ci fu un esponenziale aumento di criminalità che provocò sessantasei vittime. Tra il XIX e il XX secolo, la località fu oggetto ad un intenso fenomeno migratorio vero le Americhe e il nord Italia.

L’abitato è costituito prevalentemente da caratteristiche case contadine in sassi, pietra bianca o in muratura e molteplici sono i monumenti e i luoghi di interesse come la Chiesa di San Rocco in stile neogotico, la Chiesa Madre edificata dai Cavalieri Templari, il campanile in passato adibito a torre militare che evidenzia la presenza templare grazie alle due lastre di pietra con lo stemma dei Cavalieri di Malta, il Palazzo e la Torre del Gran Priore del XII secolo, la Fontanella con le sue vigorose acque, i portali e gli stipiti con le loro artistiche incisione che si possono ammirare lungo le strette viuzze del borgo, l’intatto Arco Calabrese del XIV secolo, la Chiesa di San Giuseppe del XVI secolo con il suo bel portale gotico e l’altare in pietra, l’Arco dei Mille del XV secolo, la Fontana Muta del XIX secolo le cui acque terminano nelle vasche in pietra e il Muraglione da dove si possono ammirare le meravigliose isole Tremiti.

La buona cucina di Alberona

Molti sono i prodotti culinari del borgo come l’eccezionale olio extravergine di oliva, i salumi, le conserve, i formaggi, la rigogliosa pasta fatta in casa e il pane tradizionale pugliese, oltre allo spezzatino di agnello, i bolliti e altri innumerevoli piatti di estrema bontà che ogni miglior cuoco della zona vi saprà consigliare.