Verona

Vestigia romane

Verona, dopo Venezia, è la seconda città d’arte più importante del Veneto e dista a circa 120 km da quest’ultima. Al turista che visita la città rimangono importanti ricordi derivanti dallo splendore dell’architettura antica che si diffonde in tutta la città; dall’atmosfera dei vicoli e delle piazze circostanti, ma anche dai sapori e dai gusti di una cucina territoriale e tradizionale. Ciò che colpisce della città è senza dubbio l’assoluta ricchezza di testimonianze artistiche, storiche e culturali concentrate in una singola città.

Da non perdere le vestigia romane: l’Arena, terzo anfiteatro romano per grandezza dopo il Colosseo (famosa ancora oggi nel jet set internazionale per le sue stagioni liriche, di cui la prima Aida risale al 1913); l’Arena di Capua; l’Arco dei Gavi (quest’ultimo costruito dall’architetto romano Lucio Vitruvio Cerdone); la Porta dei Corsari e la Porta dei Leoni le cui costruzioni risalgono al I° secolo d.C.. Il Ponte Pietra e il Teatro Romano (l’edificio più antico della città), le cui costruzioni risalgono alla fine del I secolo a.C.. Tra i molteplici edifici sacri dell’arte romanica e gotica, il Duomo che custodisce, fra gli altri inestimabili tesori d’arte, una spettacolare pala di Tiziano e la Chiesa di San Zeno Maggiore, quest’ultima risalente al XII° secolo, nel cui altare è collocato un meraviglioso trittico del Mantenga – mentre, nell’altare maggiore, vi è custodito il corpo del Santo Patrono della città.

A ridosso della romanica chiesa di Santa Maria Antica, del XII° secolo, si eleva il complesso delle Arche Scaligere: le monumentali tombe degli Scaligeri, Cangrande, Mastino II° e Cansignorio,. i signori di Verona dal 1260 al 1387. L’elegante Loggia del Consiglio, gli splendidi palazzi e le porte firmati dal veronese Michele Sanmicheli sono solo alcuni episodi di un Rinascimento che a Verona fu particolarmente lussureggiante. L’edificio civile di riferimento è Castelvecchio, costruito all’epoca di Cangrande II° della Scala, ora sede del Civico Museo d’Arte.

Verona: la città dell’amore eterno

Verona è altresì famosa nel mondo per le vicende amorose narrate da Shakespeare sull’ostacolata passione tra Romeo e Giulietta e per la casa di Giulietta del XII° secolo con il suo famoso balcone che dà sul cortile. Nelle vicinanze della casa di Romeo, vi si trova la Tomba di Giulietta situata nei pressi di un antico convento. Nella provincia di Verona, località come Soave, Negrar, Lazise, Villafranca, Valeggio sul Mincio e Malcesine, immerse in un ambiente naturale, la cui impareggiabile bellezza offre un abbondante ed affascinante modello d’arte veneta.